Tessera sanitaria europea (TEAM): scopri come funziona

Tessera sanitaria europea come funziona, dove ottenerla, cosa copre – I tuoi diritti

Con la tessera sanitaria europea puoi stare più tranquillo durante i tuoi viaggi in un altro paese dell’Unione Europea, dello Spazio economico europeo, in Svizzera, e in alcuni paesi con cui l’Italia ha stipulato una Convenzione bilaterale. Scopri cosa copre, come ottenerla, quanto dura, e come funziona.

Che cos'è la Tessera Sanitaria Europea (TEAM)?

Dal 2006 i cittadini e i residenti dei paesi membri dell’Unione Europea godono del diritto di ricevere assistenza medica in qualunque dei paesi membri, e alcuni paesi tersi, in caso di necessità. Ciò rende la tessera un elemento indispensabile della propria valigia durante le vacanze, i viaggi per affari, il lavoro, o i periodi di studio all’estero. 

In Italia tutti i cittadini di nazionalità italiana e i residenti iscritti al Servizio Sanitario Nazionale hanno diritto a questa tessera senza alcun costo. La durata è di sei anni, fatta eccezione per i residenti stranieri, la cui durata è legata a quella del permesso di soggiorno. 

ATTENZIONE: la tessera europea di assicurazione malattia non è un’alternativa all’assicurazione di viaggio, in quanto è valida solo per cure necessarie che non possono essere rinviate al rientro in patria.

Che prestazioni copre e come utilizzarla?

Come accennato, la tessera copre solo le cure di necessità alle stesse condizioni dei cittadini dello stato in cui ci si trova, ed è valida solo per soggiorni di breve durata o di durata relativamente lunga se si tratta di studenti o lavoratori. Copre inoltre le cure mediche collegate alla gravidanza e al parto, e quello legate a malattie croniche.

La tessera non può essere utilizzata per trasferirsi all’estero con l’intento di ricevere cure mediche programmate o di alta specializzazione. 

Quindi, se ti ammali inaspettatamente durante una vacanza avrai il diritto di recarti dal medio o in un ospedale dello stato di soggiorno, e ricevere le cure necessarie come se fossi cittadino di quel paese.  

A seconda del paese in cui ci si trova, le cure mediche saranno gratuite, o potrebbe essere richiesto il pagamento anticipato che verrà in seguito rimborsato dal Sistema Sanitario Nazionale Italiano al rientro in Italia. 

Come ottenere la tessera

Tessere Sanitaria Europea (TEAM) Esempio

In Italia la tessera è stampata direttamente sul retro della tessera sanitaria nazionale

È possibile richiedere un certificato sostitutivo:

  • in caso di furto o smarrimento, presentando la copia di denuncia,
  • in caso di partenze in tempi previ se la tessera non è ancora stata normalmente ricevuta. 

Dove è valida la tessera?

La tessera è valida in tutti i paesi dell’Unione Europea, dellAssociazione europea di libero scambio (AELS), in alcuni paesi terzi con cui l’Italia ha stipulato convenzioni bilaterali. 

Unione Europea:
  • Austria Austria
  • Belgio Belgio
  • Bulgaria Bulgari
  • Croazia Croazia
  • Cipro Cipro
  •  Rep. Ceca Rep. Ceca
  • Danimarca Danimarca
  • Estonia Estonia
  • FinlandiaFinlandia
  • Francia Francia
  • Germania Germania
  • Grecia Grecia
  • Ungheria Ungheria
  • Irlanda Irlanda
  • Italia Italia
  • Lettonia Lettonia
  • Lituania Lituania
  • Lussemburgo Lussemburgo
  • Malta Malta
  • Paesi Bassi Paesi Bassi
  • Polonia Polonia
  • Portogallo Portogallo
  • Romania Romania
  • Slovacchia Slovacchia
  • Slovenia Slovenia
  • Spagna Spagna
  • Svezia Svezia
  • Regno Unito Regno Unito

EFTA:

  • Svizzera Svizzera
  • Norvegia Norvegia
  • Liechtenstein Liechtenstein
  • Islanda Islanda

Paesi Terzi 

(attenzione, le regole sulla copertura delle prestazioni variano da paese a paese in base alle convenzioni bilaterali stipulate dall’Italia. Visita il sito governativo per maggiori informazioni)

  • Austria Argentina
  • Austria Australia
  • Austria Brasile
  • Austria Capoverde
  • Austria Città del Vaticano
  • Ex Jugoslavia
  • Austria Principato di Monaco
  • Austria San Marino
  • Austria Tunisia
 
 

La TEAM e malatie croniche

Se si è affetti da una malattia cronica che richiede la consultazione di un medico a intervalli regolari, si ha il diritto a tutte le cure di natura necessaria durante il tuo soggiorno all’estero. Sarà il medico a stabilire se una determinata cura è da ritenersi necessaria o se può essere rinviata fino al ritorno nel paese d’origine. È quindi bene informarsi in anticipo e contattare la struttura a cui si ha intenzione di rivolgersi per la cura per evitare spiacevoli inconvenienti. 

A chi rivolgersi in caso di domande

In caso di domande o dubbi ci si può rivolgere direttamente all’azienda sanitaria locale (ASL). Per trovare l’ASL locale consulta il sito del Ministero della Salute.

Resta aggiornato sugli ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter gratuita e ricevi una notifica quando pubblichiamo un nuovo articolo. Non ti preoccupare, puoi sempre cancellare l’iscrizione in qualunque momento seguendo il link a fine mail.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *